vestiti laurea-tesilike-tesi-online
News

Vestiti laurea

Discussione online e proclamazione privata: non so scegliere i vestiti per la laurea!

Le nuove normative istituzionali hanno totalmente cambiato le nostre abitudini anche per quanto riguarda i vestiti di laurea. Se una volta abbinare le scarpe alla borsetta era un obbligo, oggi, rimane solo un lontano ricordo. Infatti, videochiamate e teleconferenze hanno notevolmente impigrito il nostro gusto nel vestire.

Siamo molto più propensi ad indossare qualcosa di comodo che a vestirci di tutto punto. Il pensiero che sorge spontaneo è sicuramente “chi ce lo fa fare?”, ma forse certi giorni ci sentiremmo molto meglio se indossassimo un bel vestito.

Queste sensazioni non sono da meno anche quando si tratta di scegliere i vestiti per la laurea. Il giorno che attendiamo da circa tre anni e per alcuni persino da cinque è finalmente arrivato, ma siamo troppo tentati a scegliere l’outfit da presentatore televisivo: ovvero ben curato sopra e in mutande sotto, che un bell’abito da cerimonia.

Molti studi psicologici hanno dimostrato che curare il proprio aspetto migliora l’umore e soprattutto stimola la fiducia in sé stessi. Infatti, ognuno di noi possiede un maglione preferito o addirittura un indumento che considera fortunato, o comunque un oggetto che lo fa sentire bene con sé stesso.

Quindi, perché privarsi di queste good vibes in un giorno così importante? Scegliere i vestiti per la laurea deve essere parte integrante del rito!

Ricordiamoci, comunque, che anche se la discussione sarà telematica parenti ed amici non esiteranno a farci foto o video. Quindi, l’idea elegante sopra e comodo sotto abbandoniamola totalmente.

Inoltre, recentemente sono stati fatti degli studi riguardo alle palette di colore, ovvero ogni persona possiede una serie di colori che gli donano più di altri.  Lapalissiano starete pensando, ma in realtà, moltissime persone non sfruttano questa conoscenza a proprio favore.

Pochissimi, difatti, sanno veramente valorizzare le proprie forme e accentuare i propri punti di forza. Non per nulla il programma “Ma come ti vesti?” in onda su Real Time ha avuto sempre un grandissimo seguito.

Spesso siamo convinti che qualcosa ci doni solo perché ci piace moltissimo. Per questo è molto saggio farsi accompagnare, o di questi tempi, consigliare da qualche buon amico sincero, oppure da una sorella molto schietta.

Tra l’altro, come i divi del cinema, dobbiamo pensare anche a trovare un abito che non ci sbatta o che non ci faccia lievitare come un soufflé. La telecamera non risparmia nessuno!

Se al contrario apparteniamo al partito di quelli poco interessati all’aspetto e in particolare al vestiario, un pensiero carino, per rendere il tutto più divertente, potrebbe essere quella di scegliere un tema.

Dato che comunque il giorno della discussione non saremo soli e che il tutto si svolgerà online potremmo volgere la situazione a nostro favore obbligando amici e parenti a vestirsi tutti di verde, se vi state laureando in una materia scientifica, o tutti di bianco se umanistica. Potremmo letteralmente dare libero sfogo alla nostra fantasia.

Ovviamente evitiamo di presentarci mascherati proprio durante il colloquio, almeno che non ci stiano per proclamare dottori ad un’accademia di teatro.

Articoli correlati