stampa-tesi-online-conclusione-tesilike
News

Stampa tesi online conclusioni

Come scrivere l’introduzione e le conclusioni prima della stampa della tesi online.

Prima di cercare una buona copisteria online in cui mandare in stampa la tesi online il nostro elaborato deve: per prima cosa, subire una vostra attenta revisione e per seconda, ottenere la conferma da parte del relatore.

Spesso fra una rilettura e l’altra ci si accorge di piccoli errori di distrazione, ma anche di vere e proprie sezioni completamente da riscrivere.

Non tutti gli studenti sono in grado di strutturare in maniera omogenea il loro elaborato, anzi spesso vi è la tendenza a trascurare le parti che di fatto costituiranno il biglietto da visita della nostra stampa di tesi online: ovvero l’introduzione e le conclusioni.

Infatti, i vari membri della commissione saranno molto più interessati a queste sezioni che allo sviluppo della tesi.

Questo perché introduzione e conclusioni, se svolte correttamente, dovrebbero essere in grado di fornire già tutte le informazioni necessarie sulle motivazioni che ci hanno spinto a scrivere tale trattazione e sugli obbiettivi che abbiamo effettivamente conseguito.

Dunque, prima di mandare in stampa la tesi online, sarà meglio ripassare insieme come scrivere correttamente queste due sezioni.

 

                                    Leggi anche il nostro articolo su Il colore della tua futura corona d’alloro?

 

L’introduzione.

L’introduzione di una tesi per essere efficace deve possedere una serie di caratteristiche fondamentali:

  1. Descrivere e presentare l’argomento della tesi in maniera concisa, ma accurata;
  2. I motivi per cui abbiamo deciso di optare per quest’argomento e soprattutto gli obbiettivi che intendiamo raggiungere e perché;
  3. Una volta chiarito il nostro intento, sarà necessario approfondire le modalità di ricerca e analisi con cui intendiamo dimostrare la nostra tesi;
  4. Per facilitare sia la consultazione che la comprensione del nostro elaborato sarebbe meglio descrivere in poche righe la struttura con cui abbiamo organizzato lo scritto;
  5. Infine, l’introduzione dovrebbe terminare con un breve accenno alle conclusioni ottenute, ma senza dilungarsi, non dimentichiamo che esiste già una sezione apposita.

Le conclusioni.

In questo spazio dovremo indicare tutto ciò che abbiamo scoperto e ottenuto durante tutto il nostro lavoro. Anche in questo caso la sintesi è sempre premiata, purché non vada a discapito di informazioni importati o della comprensione della stessa tesi.

In altre parole, dovremo tirare le fila della nostra tesi, pertanto sarà necessario:

  1. Scrivere una breve premessa che riprenda gli obbiettivi proposti nell’introduzione, cercando di porvi già una risposta che verrà ampliata e giustificata successivamente;
  2. Illustrare e convalidare quanto abbiamo realizzato in maniera dettagliata, integrando osservazioni concrete basate sulla nostra ricerca;
  3. Arriviamo al cuore del discorso, ovvero al topic della tesi spiegando come siamo giunti a questa conclusione.

Mi raccomando è fondamentale rimanere oggettivi e non lasciarsi andare a interpretazioni personali, perciò, associamo ad ogni asserzione una prova già precedentemente illustrata nel nostro elaborato;

  1. Oltre ad elencare gli aspetti positivi della nostra ricerca, come gli obbiettivi raggiunti, è necessario illustrarne anche i limiti;
  2. Infine, le conclusioni solitamente terminano con le raccomandazioni e i suggerimenti per possibili studi futuri, ovvero come altri studiosi e ricercatori potrebbero sfruttare il nostro approfondimento? Che cosa si potrebbe trarre da quanto abbiamo concluso? O come si potrebbe sviluppare ulteriormente o concretamente nel mondo reale?

Articoli correlati