Copertine-per-tesi-TesiLike
Blog

Copertine per tesi

Da dove nascono le copertine per tesi.

Forse, più volte sfogliando una tesi di laurea ti sei chiesto come mai in Italia e anche in altre università europee sia così tanto diffusa questo tipo di prova finale. Probabilmente, la tua curiosità si è spinta anche oltre volendo indagare da dove provenissero le copertine per le tesi.

Infatti, la storia delle copertine per tesi è antica e attraversa diverse vicissitudini che la vedono strettamente legata all’oggetto libro.

Quest’ultimo è a suo volta legato ad un’altra invenzione non di poco conto. Ovvero la nascita della scrittura, in particolare in associazione al processo di costruzione dei primi manoscritti, fino a giungere alle prime copie stampate.

Ma volendo analizzare esclusivamente la vita passata delle copertine per tesi, potresti rimane sorpreso da quanti anni, in realtà, queste vengano annualmente prodotte da studenti di tutto il mondo.

 

Leggi anche il nostro articolo su come Impaginare la tesi di laurea

 

 

La storia delle copertine per la tesi.

Le prime copertine per le tesi dovevano essere sicuramente molto simili agli antichi manoscritti: rilegati in vera pelle applicata a supporti di legno rigido per rendere il manufatto il più robusto possibile.

L’invenzione della stampa, prima a caratteri mobili, poi, con meccanismi automatici deve sicuramente aver fatto cambiare un po’ i suoi connotati: probabilmente le più prestigiose, dunque, la maggior parte dato che solo le persone abbienti potevano permettersi di completare gli studi, dovevano essere ancora in pelle lavorata.

L’apertura delle facoltà a un maggior numero di studenti e il progresso nell’alfabetizzazione deve aver aumentato la possibilità di scelta dei giovani laureati, i quali potevano sceglie fra diversi tipi di rilegature, come la rilegatura a filo o a colla; e differenti copertine per tesi, come il similpelle ed il cartoncino.

L’introduzione nel mondo della stampa di riviste e magazine ha nuovamente ribaltato le carte in tavola, non tanto per ciò che riguardava le copertine per le tesi, quanto per il suo contenuto.

Infatti, la carta poteva avere grammature diverse, poteva avere illustrazioni a mano.

In altre parole, la tesi stava prendendo letteralmente colore come una ragazza al sole.

Il vero cambiamento lo si potrebbe attribuire all’avvento di internet e dei computer che hanno letteralmente sconvolto il panorama tipografico e della stampa tesi in generale.

Lo sviluppi di programmi per l’impaginazione ha permesso ai moderni stampatori di offrire nuove tipologie di copertine per tesi, più raffinate e precise.

Inoltre, realizzando una stampa cartacea di una tesi in pochissimi minuti grazie alle tecnologiche stampanti.

Quindi, non è un caso se oggi sul nostro sito web trovi tantissimi tipi di tesi, tutte realizzabili con una sola giornata di lavoro.

Sul sito puoi trovare:

Tutte rigorosamente assemblate con l’efficace tecnica della brossura a colla che le rendi robuste e durature, un po’ come gli antichi manoscritti.

Insomma, le copertine per le tesi hanno fatto un lungo viaggio per raggiungerci. Esse costituiscono un racconto su più livelli: mostra il prodotto che contiene, il suo autore e la società di cui è frutto.

Perché infondo le copertine per le tesi sono un po’ lo specchio della vita di chi le ha scritte e illustrate.

Quindi, la tua non può aspettare, ordina la tua copia!

 

STAMPA TESI