Copertina-tesi-rosa-TesiLike
Blog

Copertina tesi rosa

Copertina della tesi rosa: come? Perché?

Il rosa è il tuo colore preferito, ma ti vergogni a presentarti il giorno della laurea con una copertina della tesi rosa?

Nel 2021 non è possibile farsi ancora questi problemi: se desideri una copertina della tesi rosa non devi assolutamente fare marcia indietro!

Infatti, sempre più studenti scelgono di stampare una tesi fuori dagli schemi.

La tradizionale classificazione cromatica che collegava ogni colore ad una facoltà ormai è stata superata e i laureandi decidono di progettare una copertina della tesi cipria, rossa e persino gialla.

Per cui, se sei interessato a realizzare la tua copertina della tesi rosa, noi ti diremo come fare!

 

 

Leggi anche il nostro articolo su Quante tesi devo stampare per la mia laurea?

 

 

Storia di una copertina di una tesi: per una laurea in rosa.

A quanto pare sembra che il rosa sia il colore più antico de mondo.

Lo conferma una ricerca condotta da un gruppo di ricercatori australiani, il quale ha individuato la presenza di un pigmento rosa nascosto all’interno di rocce antiche di miliardi di anni.

Secondo gli studiosi dell’Australia National University, questi antichi colori dal rosa brillante sarebbero più vecchi di 500 milioni di anni rispetto ai pigmenti più antichi già conosciuti e sarebbero il risultato del lavoro di altrettanti antichi organismi oceanici.

In particolare, si tratterebbe di clorofilla rosa fossilizzata che questi esseri millenari avrebbero prodotto mentre abitavano l’oceano.

Ad oggi, ovviamente questi organismi sono scomparsi, ma polverizzando le rocce e diluendo questi pigmenti, l’antico rosa brillante torna ancora in vita, variando le proprie sfumature da un rosso vivo a un viola intenso.

Pertanto, dopo questa scoperta, non ti sembrerà più tanto fuori luogo optare per una copertina della tesi rosa.

 

Femmina o maschio? La copertina della tesi di laurea è asessuata.

Un’altra cosa che, forse, non saprai è che il rosa non è sempre stato il colore delle donne.

Inizialmente, è perfettamente normale per uomo indossare abiti rosa, addirittura ricamati con motivi floreali.

Infatti, la distinzione blu e rosa è stata applicata solo di recente per via di una mera scelta arbitraria.

Sembra che i primi ad introdurre la regola fossero stati i francesi attraverso una delle loro tante mode d’abbigliamento.

Da quel momento, la polarizzazione tra le due tonalità trova sempre più giustificazioni e spiegazioni, come ad esempio le teorie freudiane sulla sessualità e la distinzione di genere.

Ma noi, evoluti al tempo di internet e Netflix sappiamo che tale disgiunzione è assolutamente superficiale e per certi aspetti ridicola.

Quindi, il voler fare la tesi rosa, non è un’esclusiva femminile, anzi, potrebbe rivelarsi un chiaro segno di superiorità a certi formalismi.

 

Come può essere una copertina della tesi rosa.

Se le due obiezioni descritte sopra ti hanno convinto a fare la tua copertina della tesi rosa, è giunto il momento di illustrarti in quale fantastiche versioni puoi trovarla sul nostro sito:

 

  1. La Rigida morbida

La sua caratteristica principale è l’effetto basso rilievo del frontespizio che appare quasi inciso sulla morbida similpelle.

Puoi visionarla cliccando qui

 

  1. La Flessibile morbida

Per i laureandi che amano la praticità e l’eleganza di una copertina della tesi in rosa.

Infatti, la mancanza di una copertina rigida rende questa tesina estremamente facile da consultare, ma comunque bella da vedere con il suo distintivo effetto rilievo.

Puoi visionarla cliccando qui

 

Tirando le somme: fare una tesi rosa non è da femmine, né eccessivo, tanto meno impossibile. Se la desideri puoi averla!

 

STAMPA TESI