copertina-tesi-tesilike
News

Copertina tesi

Tipi di copertina per la tesi.

Sicuramente, tutte le vostre attenzioni si riverseranno sulla composizione della copertina e sul tipo di materiale con cui è costruita.

Finalmente avete terminato la tanto attesa stesura della tesi di laurea e ora non vi resta che scegliere come far rilegare la vostra opera.

Infatti, la copertina costituisce una parte essenziale della tesi, in quanto ne presenta il contenuto riassumendone gli elementi principali.

È proprio sulla copertina che viene stampato il frontespizio, di cui ho ampiamente discusso l’importanza in un altro articolo e dove, appunto, offrirete un primo assaggio del vostro argomento di tesi.

Sulla copertina è indicato il titolo della vostra tesi, nonché il vostro nome e i nomi del vostro relatore o correlatore e controrelatore, se presenti. Pertanto, non può essere dettata dal caso o dal mero gusto estetico, dovrete prestare attenzione ai colori e alla dimensione del font impiegato e molto altro.

Insomma, non dovrete trascurare nessun dettaglio.

 

                                 Leggi anche il nostro articolo su Il colore della tua futura corona d’alloro?

 

Ma quali sono i tipi di copertina più richiesti dai giovani laureandi?

E soprattutto come scegliere quello che fa per voi?

Scopriamolo insieme.

3 tipi di copertina per la tesi.

Oggi è possibile esaudire davvero qualsiasi desidero in ambito di stampa e di rilegatura tesi, ovviamente ogni manodopera ha il suo prezzo, ma diciamo che non esiste tesi che non possa essere realizzata.

In ogni caso analizziamo per bene in ordine di spesa che cosa vi offre il mercato della stampa di tesi di laurea.

  1. Cartoncino

Se il vostro obbiettivo è quello ottenere una discreta qualità, risparmiando qualche soldino, il rivestimento in cartoncino è quello che fa per voi.

Infatti, vi consente di avere una rilegatura, che nonostante la semplicità e la leggerezza del materiale, risulta comunque gradevole dal punto di vista estetico.

Inoltre, essendo un materiale disponibile anche in forma riciclata si dimostra molto più ecosostenibile rispetto ad altri materiali.

  1. Similpelle (Classica o Morbida)

Incarna l’idea di tesi di laurea per eccellenza e per questo motivo, difatti, da anni è il materiale prediletto dai futuri dottori.

È disponibile in moltissime varietà di colore, spessore e lavorazione: si può trovare zigrinata, morbida o liscia.

In aggiunta, potrete anche decidere con che tipo di incisione stampare il vostro frontespizio: se con l’incisione termica a rilievo, che così come dice il nome, crea proprio quell’effetto basso rilievo molto gradevole; o se con l’incisione termica piana, la quale non va a infliggere una particolare pressione sulla copertina.

  1. Materiali particolari

Esistono tantissimi tipi di materiali che normalmente vengo snobbati, ma che in realtà posso essere una soluzione originale e alternativa per la vostra personalissima rilegatura della tesi.

Dunque, ora non vi resta che sperimentare e trovare.

Articoli correlati