Come-si-scrive-una-tesi-on-line
Blog

Come si scrive una tesi online

Guida pratica alla stesura della tesi online.

Come si scrive una tesi online?

Finalmente dopo tanti esami dati e altrettante ore passate sui libri siete arrivati alla stesura della tesina di laurea.

Avete scelto un argomento che vi appassiona, avete ottenuto il benestare del vostro relatore, insomma, nulla potrebbe andare meglio di così, se non fosse che non avete alcuna idea su come effettivamente si scriva una tesi di laurea.

Eccovi, allora, subito a cercare su internet “come si scrive una tesi online”, ottenendo solo risultati ancora più contrastanti e confusionari.

Quello che vi servirebbe è una vera propria guida su come scrivere una tesi online, che vi descriva per filo e per segno che cosa non deve assolutamente mancare nel vostro elaborato.

Se è questo che speravate di trovare digitando “esempio di tesi online” avete aperto l’articolo giusto, vi daremo noi le dritte che desiderate!

 

                               Leggi anche il nostro articolo su quante tesi devo stampare per la mia laurea?

 

Linee guida alla stesura della tesi online.

Fase 1: La scelta

Abbiamo dato per scontato che abbiate già deciso l’argomento da sviluppare, ma se così non fosse, la cosa fondamentale è scegliere un topic che susciti il vostro interesse. Provate a ripensare alle letture che avete svolto durante il percorso di studi o alle lezioni che avete frequentato oppure a determinati docenti che vi hanno particolarmente colpito. Sicuramente, vi verrà in mente un tema da cui partire per il vostro approfondimento.

Ovviamente, una volta scelta la tematica questa dovrà essere sottoposta all’analisi da parte del docente che tratta la materia più vicina a tale argomento.

Una volta superata questa prima fase, potrete passare allo step successivo, ovvero al vero e proprio sviluppo della tesina.

Fase 2: Organizzazione del lavoro

  • Raccolta del materiale: Prima di delineare il core del vostro argomento sarebbe meglio fare una breve ricerca bibliografica, questa volta non ricercando semplicemente “tesi online”, ma verificando la presenza di eventuali materiali su quello specifico tema, in che modo sono stati trattati, dove è possibile reperire ulteriori informazioni…ecc.

In altre parole, esaminare lo stato dell’arte su cui poi andrete a lavorare.

Questo vi permetterà di delineare correttamente l’argomento e soprattutto di prefissarvi degli obiettivi realizzabili.

Solitamente i relatori forniscono materiale su cui poter già articolare una prima struttura della tesi. In ogni caso, esistono non solo svariate biblioteche e librerie, anche consultabili telematicamente, ma anche centri ed archivi da cui poter attingere dati.

  • Scaletta: Una volta ottenuto un buon numero di materiali è sempre consigliato fare un piano d’azione: realizzare una scaletta per la strutturazione del vostro progetto di tesi online.

Potete scriverla su un foglio o un computer, se vi trovate meglio, la cosa più importante è definire il tema principale. Magari aiutandovi con un breve riassunto o per mezzo di parole chiave.

  • Tempistiche: Oltre a stabilire come organizzare materiali e lavoro, dovreste anche arrangiare una vera e propria tabella di marcia che rispetti le scadenze e gli eventuali incontri e correzioni del vostro relatore.

Fase 3: La stesura

Ora potrete incominciare a scrivere, ma quali parti devono essere per forza presenti all’interno di una tesi di laurea?

L’elaborato finale dovrà comprendere al suo interno:

Alla stesura seguirà un lungo processo di revisione insieme al vostro relatore.

Ovviamente, sarà necessario operare più letture del vostro lavoro, proprio allo scopo di valutarne la completezza sotto vari punti di vista, come ad esempio: lo stile, i contenuti, l’ortografia e la punteggiatura.

Vedrete che con costanza sarete in grado di portare a termine tutte queste fasi e di riuscire a scrivere una tesi di laurea di tutto rispetto.

Articoli correlati