Come-fare-una-tesi-di-laurea-TesiLike
Blog

Come fare una tesi di laurea

Dopo aver tanto studiato ecco un’altra prova, l’ultima, ma la più impegnativa, la tesi di Laurea. Se sei anche tu fra gli studenti che devono ancora iniziare la propria tesi questi sono alcuni suggerimenti su come scrivere una tesi di Laurea triennale o magistrale.

Vediamo allora come meglio iniziare e procedere nei vari passi per ottenere una tesi Laurea coi fiocchi.

 

Relatore e lingua della tesi

Questa vuole essere una piccola guida, molto generale e senza regole per sapere ancor prima di iniziare come fare una tesi di Laurea. La prima cosa importante da tenere a mente è l’organizzazione. Bisogna infatti strutturare tutto l’insieme per poter argomentare le informazioni nel miglior modo possibile.

 

Occorre precisione e costanza e una buona dose di maturità. Per quel che riguarda il relatore è bene considerare con attenzione le sue proposte su quel determinato argomento. Il docente che si sceglie  dovrà essere disponibile senza troppe tesi da seguire. Al fine di evitare lunghe attese e file per un colloquio con lui.

 

La lingua che sceglierai per la tua tesi Laurea dovrà essere quella a cui sei legato maggiormente per non avere dubbi durante lo svolgimento del tuo scritto, procedendo così in modo spedito fino alla fine.

 

 

Leggi anche il nostro articolo su Come va stampata la tesi?

 

 

Curare ogni dettaglio

Il tempo che hai a disposizione non è mai stato così prezioso come in questo frangente. Quante volte ti sei chiesto come fare una tesi di Laurea. Domanda alla quale è giusto rispondere con consigli e precisazioni, perché i dettagli fanno la differenza.

 

Ma per iniziare bene si consiglia di riflettere in anticipo sull’argomento scelto, sia per una tesi triennale che per quella magistrale. In effetti, bisognerebbe proprio pensare a come impostare la tesi ed avere le idee chiare anche nella fase preparatoria. Allora si procede scrivendo la bibliografia durante la stesura della tesi stessa. In questo modo alla fine dello scritto non sarai costretto a segnare tutti i libri, manuali e articoli in ordine alfabetico troppo in fretta.

 

Stessa cosa per l’indice, meglio iniziare prima di definire la tesi scrivendo già un indice con i paragrafi e i capitoli che più o meno pensi di inserire, segnando i numeri di pagina a lavoro finito.

Per l’introduzione  è bene farla a stesura completata per poter avere un’idea generale di quello che hai scritto. È inutile dire che l’introduzione è la parte più importante poiché la Commissione leggerà soprattutto l’introduzione dove bisogna specificare i capitoli svolti e i vari argomenti oltre al tema scelto.

Invece la conclusione non dovrà essere uguale all’introduzione, ma deve presentare qualche altra riflessione aggiungendo dei dettagli e terminando con quei concetti che nel corpo della tesi sono stati un po’ troppo superficiali.

 

Per quel che concerne la forma dell’elaborato è meglio non scrivere un riassunto, ma un insieme di ragionamenti. È sempre bene inserire informazioni precise e se sei veramente sicuro sull’argomentazione trattata puoi anche fare dei confronti.

 

La raccolta del materiale

Ecco come scrivere una tesi di Laurea raccogliendo tutto il materiale che si può trovare di qua e di là, su Internet, in biblioteca, dal tuo relatore. Mentre stai leggendo scrivi appunti segnando anche il libro e la pagina da cui hai ricavato questo materiale. Le nuove idee raccolte così, potrebbero essere i tuoi futuri contenuti. Tuttavia, è meglio verificare la qualità e la veridicità delle fonti.

 

Su Internet la vastità delle informazioni e delle spiegazioni sono infinite, ma saranno tutte vere? Quindi, bisogna imparare a capire quali siano le fonti più autorevoli.

A questo punto, come scrivere una tesi non è più un quesito insormontabile dato che è buona cosa attenersi soprattutto alla guida del relatore, anche se si possono prendere spunti da altre tesi già fatte, senza copiare.

Si consiglia vivamente di salvare più copie possibili della tesi scritta fino ad ora, inoltre è bene consegnare al relatore in modo costante il materiale per la correzione.

 

Prima di effettuare la discussione è bene parlare con il proprio relatore ed ecco che dopo aver finalmente concluso la tesi è arrivato il momento di leggere più volte il tuo scritto per trovare eventuali errori o refusi. Bisogna controllare: sintassi, ortografia, lessico e magari aggiungere qualche precisazione prima sfuggita.

 

Nel complesso la struttura della tua tesi di Laurea deve apparire coerente e completa.

 

STAMPA TESI