Calcolare il voto di laurea-tesilike-voto-laurea-tesionline
News

Come calcolare il voto di laurea

Come calcolare il voto di laurea?

Bè è un lavoro certosino da geometra precisino, sicuramente Fantozzi non sarebbe adatto in questo ruolo.

Proviamo a spiegarvi come farlo

Cosa ci occorre sapere prima di procedere:

  1. Penna e foglio bianco
  2. Calcolatrice, o semplicemente l’app calcolatrice del vostro cellulare
  3. Libretto online o libretto universitario
  4. Conoscere il proprio corso di laurea a quale ordinamento appartiene

Preparazione prima di arrivare alla laurea: 

Avere una media alta. Rifiutare qualche 18 durante gli anni di studio è buona usanza per cercare di tenere la media alta.

Tutti gli esami sono espressi in trentesimi, quindi dovrai trasformarli in centodecimi, perchè il voto di laurea può arrivare massimo a 110.

Tutti gli esami in cui hai ottenuto la lode (30 e lode) vengono comunque conteggiati come 30 non hai nessun punteggio in più. Alcune università vengono assegnati punti per lodare appunto gli studenti che negli esami prendono voti con lode, quindi potresti avere un valore in più. Ti consigliamo di controllare se la tua università è fra queste.

La commissione per dare la lode in sede di voto di laurea potrebbero fare riferimento agli esami pertinenti con il corso di studi scelto, più sono strettamente legati alla materia più saranno propensi alla lode!

Per calcolare la media per il nuovo ordinamento bisogna sommare tutti i crediti formativi universitari di ogni esame, per il vecchio ordinamento è un media matematica tra i voti.

Per il nuovo ordinamento la media viene calcolata in base ai CFU di ogni esame quindi è una media ponderata, per il vecchio ordinamento invece è una media matematica tra i voti.

Questa operazione ti darà la base di partenza per il tuo voto di laurea. Poi bisognerà sommare i punti per la prova finale cioè la discussione di laurea e dipende da vari fattori:

  • la media ottenuta negli esami di profitto
  • il tempo impiegato a laurearsi
  • la qualità del lavoro di tesi svolto (tesi sperimentale avrai più punti)
  • partecipazione ad Erasmus o progetti correlati
  • se il corso di laurea prevede un tirocinio può valere quello come voto di laurea

Ci teniamo a ricordare che ogni università ha la facoltà di premiare fattori diversi, quindi questo schema non sempre è valido per tutte le facoltà.

I punti che posso assegnarti alla laurea sono fino ad un massimo di 9, solitamente è un mimino di 3.

Calcolo per il vecchio ordinamento

  1. Sommate tutti i voti e dividete la  somma ottenuta per il numero degli esami.
  2. Moltiplicate per 110 e dividete per 30

Calcolo per il nuovo ordinamento: 

  1. Moltiplicate il voto di ogni esame per i crediti formativi universitari dell’esame
  2. Sommate i risultati
  3. Dividete il risultato ottenuto per il totale dei crediti conseguiti attraverso gli esami
  4. Moltiplicare per 110 e dividete per 30

Scoperto finalmente come calcolare il voto di laurea!

Per qualsiasi chiarimento non esitare a contattare la tua università, così potranno darti informazioni più precise.

Articoli correlati