Che-colore-scegliere-per-la-tesi-di-laurea-TesiLike
Blog

Che colore scegliere per la tesi di laurea?

Avete finalmente terminato di scrivere la vostra tesi ed è quindi giunto il momento riguardante la rilegatura tesi. Ma prima di procedere con l’esecuzione di tale lavoro, siete assaliti dal dubbio: che colore scegliere la tesi di laurea?

Questo è sicuramente un interrogativo che hanno molti studenti universitari, spesso perché c’è carenza di precise indicazioni a riguardo. Col risultato che poi tanti studenti vanno a sottovalutare l’importanza della copertina delle tesi. Quando, invece, quest’ultima è la prima cosa che salta subito agli occhi. Proprio per questo motivo e considerando che la copertina è la prima cosa che la commissione nota, deve risultare gradevole, ordinata, corretta e ben leggibile.

Però prima di vedere che colore scegliere per la tesi di laurea, è importante parlare di ulteriori informazioni che potrebbero esservi di grande utilità.

 

Cos’è la tesi di laurea

Si può sicuramente sostenere con certezza assoluta che il momento della tesi e poi dei relativi procedimenti come, per esempio, la stampa tesi e la rilegatura tesi, è senza dubbi quello più importante. Ciò per quanto concerne la procedura riguardante il percorso di studi effettuato, visto che ne determina la parte finale di tutta l’esperienza dello studente universitario. Racchiudendo in questo modo tutto quello che ha studiato e imparato lo studente, nel corso degli anni universitari.

Una definizione più approfondita della tesi di laurea corrisponde a un documento redatto dallo studente universitario, ma soltanto dopo essersi accordato con il relatore sull’argomento da trattare. La tesi di laurea si prepara appunto una volta terminato il percorso di studi universitari, per ricevere il titolo di Dottore.

Inoltre la tesi può avere una natura sperimentale oppure compilativa, in base al modo in cui lo studente stabilisce di approfondire l’argomentazione decisa col relatore.

Dunque la tesi di laurea deve essere divisa in più parti, che sono indispensabili per la riuscita finale. Le parti sono: il frontespizio, la parte introduttiva, il corpo, la parte conclusiva, l’indice e la bibliografia.

 

 

Leggi anche il nostro articolo su stampa tesionline

 

 

Perché è fondamentale la tesi di laurea

Si tratta di un documento molto rilevante per lo studente universitario, visto che egli stesso desidera dimostrare di essere capace di produrre un contributo dal punto di vista scientifico e professionale. Ciò per quanto riguarda un’argomentazione correlata a una delle discipline che sono state studiate durante il personale corso di studi. L’importante è attenersi scrupolosamente a tutte le indicazioni collegate alla tesi, come i modi più appropriati da eseguire per la rilegatura tesi online e la stampa tesi online. Per l’attuazione di questi passaggi, può esservi di enorme aiuto un sito di professionisti del settore, come per esempio TesiLike.

 

Scegliere il colore per la tesi di laurea: come fare

Come è stato sottolineato precedentemente, il colore della copertina è estremamente importante.

Il primo aspetto da considerare in questi casi è sicuramente quello che, generalmente, quando si parla del colore della copertina della tesi bisogna collegarlo alla facoltà di appartenenza.

In ogni caso è essenziale tener presente che la scelta è comunque libera, pertanto si può anche propendere verso un colore differente in base alle proprie preferenze personali.

 

Ogni facoltà ha un colore differente già prestabilito, per quanto riguarda il colore della copertina della tesi. Ma non tutti ne sono a conoscenza, quindi risulta fondamentale informarsi bene prima di scegliere il colore della propria tesi. Per farlo, non dovrete fare altro che andare sul sito dell’Università, così da poter trovare il colore che è stato associato al vostro corso di laurea.

In alcuni casi, però, può accadere un’eccezione alla regola. Difatti ci sono degli istituti universitari che hanno dei colori che prevalgono, quindi una colorazione che preferiscono in modo particolare.

In queste circostanze gli studenti universitari optano per quel colore specifico, per quanto concerne la propria copertina. Se siete titubanti e non sapete cosa scegliere, allora provate a chiedere ad altri studenti che stanno per laurearsi. Alternativamente potete chiedere consiglio al vostro relatore su cosa ne pensa a riguardo.

 

Quali sono i colori di tendenza per la copertina della tesi

In determinati casi, i colori che vengono stabiliti dall’Università si possono differenziare dai colori scelti da voi. Comunque è sempre consigliabile indirizzare la propria attenzione verso delle tonalità che si utilizzano abitualmente in questi casi. Questo anche se decidete di affidare il lavoro a un portale professionale del settore come TesiLike, sul quale potrete vedere i colori migliori attualmente in commercio

Nel corso degli anni si è potuto constatare che i colori che si utilizzano in forma maggiore sono sicuramente il rosso, il bordeaux e il blu. Queste tonalità sono tra le più scelte prima di tutto per via della loro estrema sobrietà. Poi si scelgono pure per un’altra motivazione, prettamente per quanto riguarda il rosso e il bordeaux, considerando che hanno un valore a livello storico.

Tra l’altro il rosso in particolar modo è perennemente presente nelle lauree anche perché, come è stato sottolineato poc’anzi, si tratta di un colore che ha molta rilevanza dal punto di vista storico. Infatti durante l’era dei romani, i mantelli che coprivano le loro tuniche erano di questo colore. Oltre ciò, anche tutti coloro che ricoprivano delle cariche alte all’interno della politica o che rappresentavano dei ruoli prestigiosi, indossavano il rosso che va a simboleggiare la forza. Ma equivale pure al successo, alla fortuna e all’energia.

 

Il materiale della copertina

Una volta stabilito il colore, anche facendosi supportare da un sito di professionisti esperti come quelli di TesiLike, bisogna pensare alla tipologia di materiale. Prima di poter poi procedere con la stampa tesi online. Solitamente si propende verso l’effetto morbido oppure per il similpelle: il primo corrisponde a una forma di tessuto, il secondo invece equivale alla pelle finta. Ci sono ulteriori materiali come il cartoncino, ma l’effetto morbido e il materiale in similpelle sono certamente molto più piacevoli da vedere. Oltre a essere quelli preferiti dai laureandi.

Il costo può variare in base al quantitativo di pagine e al materiale scelto per la rilegatura tesi online. Ma decidendo di rivolgersi a siti come TesiLike, potrete usufruire di un costo molto più vantaggioso.

 

 

STAMPA TESI